news
Stati generali della montagna, Confagricoltura: superare i gap infrastrutturali
1/8/2019

Stati generali della montagna, Confagricoltura: superare i gap infrastrutturali

Confagricoltura, nell’ambito degli “Stati generali della Montagna”, ha presentato questa mattina al ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Erika Stefani una serie di proposte operative per le imprese agricole che operano nelle zone di montagna.

Confagricoltura, che insieme a Uncem è coordinatore del tavolo “Agricoltura e valorizzazione dei prodotti agroalimentari, gestione forestale e filiera del legno”, ha ribadito il ruolo fondamentale che l’agricoltura svolge in questi territori, in termini non solo economici ma anche ambientali e sociali. Infatti, finché non si riuscirà a garantire redditività alle imprese agricole montane, sarà impossibile contrastare il fenomeno dello spopolamento dei territori che rappresenta uno dei problemi principali di queste aree.

Tra le principali proposte presentate Confagricoltura sottolinea: la necessità di superare il gap infrastrutturale che tali territori presentano anche rispetto al resto del Paese (in particolare relativamente alla digitalizzazione, ai trasporti e ai servizi sanitari); l’incremento del Fondo nazionale per la montagna per il rilancio e lo sviluppo sostenibile della filiera forestale; interventi di revisione normativa per il superamento dell’estrema parcellizzazione fondiaria; un piano per le aree montane in grado di concentrare opportunità e soluzioni per le imprese e gli enti locali, nell’ambito della prossima programmazione comunitaria post 2020