news
Vinitaly, le degustazioni di Confagricoltura con Daniele Cernilli
16.04.2018

Vinitaly, le degustazioni di Confagricoltura con Daniele Cernilli

Il ricco programma di Confagricoltura al Vinitaly include alcune degustazioni con Daniele Cernilli, “DoctorWine”, una delle personalità più influenti in ambito enologico internazionale, ideatore e direttore responsabile dell’omonima rivista online, nonché curatore della “Guida Essenziale ai Vini d'Italia by DoctorWine”.
 
Le degustazioni avranno luogo nello stand confederale (Hall Area D, Stand E2-E3/F2-F3) e sono realizzate insieme a Confagri Promotion, il consorzio di Confagricoltura che organizza eventi specifici, anche di carattere internazionale, dedicati alle cantine e case vinicole aderenti.
 
Daniele Cernilli celebra alcuni grandi vini entrati nell’Olimpo dell’enologia nazionale attraverso tre verticali che si preannunciano sold out e propone, inoltre, un viaggio in sei tappe, dalle Alpi al Mediterraneo, alla scoperta di grandi vitigni e terroir.
 
Si inizia lunedì 16 aprile, alle ore 9.30 con “Il giro dell’Italia in 6 cantine”.
 
In degustazione le seguenti selezioni:
Kalema Negroamaro Salento IGT 2016 – Fabiana (Puglia)
Vignalta Toscana Sangiovese IGT 2015 – Badia di Morrona (Toscana)
Castello Fonterutoli Chianti Classico Gran Selezione DOCG, annata 2015 in anteprima – Marchesi Mazzei (Toscana)
Falanghina del Sannio 2017 – Mustilli (Campania)
S16 Syrah Bio Annata 2016 – Tenuta San Giaime (Sicilia)
Merlot “Evante” Friuli doc Grave 2013 – San Simone di Brisotto (Friuli Venezia Giulia)
 
Martedì 17 aprile, alle ore 9.30 è la volta di uno dei vini più premiati al mondo, un elegante taglio bordolese con tocco toscano: “Oreno”, il Super Tuscan, blend di Merlot, Cabernet Sauvignon e una piccola aggiunta di Petit Verdot, creazione della Tenuta Sette Ponti di Valdarno, nel cuore della Toscana. Per la Verticale di “Oreno” Daniele Cernilli propone le annate 2016, 2013, 2010, 2008 e 2006.
 
Martedì 17 aprile, alle ore 16.15 DoctorWine mette a confronto alcune delle migliori annate di “Poggio alle Mura”, il Brunello di Montalcino docg dell’azienda Banfi. Un altro gioiello dell’enologia italiana che nasce nei vigneti specializzati localizzati attorno al Castello di Poggio alle Mura. La verticale mette in degustazione le annate 2013, 2010, 2007, 2001 e 1997.
 
Si termina martedì 17 aprile alle ore 17.00 con un viaggio nel Chianti con l’azienda Barone Ricasoli e il suo “Castello di Brolio” Chianti Classico Gran Selezione. Il vino è la massima espressione delle migliori uve Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot dei vigneti aziendali, raffinata esaltazione del terroir di Brolio. La verticale con Cernilli esplora le annate 2015, 2013, 2011, 2008, 2005.